• October 10, 2017 /  Salute

    Coenzima Q-10 (CoQ-10 o Ubiquinone) è un chinone naturale che si trova nella maggior parte degli organismi aerobici dai batteri ai mammiferi. È stato identificato per la prima volta nel 1940 e isolato dai mitocondri del cuore delle carni nel 1957. Il coenzima Q10 è anche conosciuto come Coenzima Q, CoQ, CoQ10, Ubiquinone, Ubiquinone-Q10, Ubidecarenone o Vitamina Q10. I vari tipi di coenzima Q possono essere distinti dal numero di catene laterali isoprenoide che hanno. Il coenzima Q più comune nei mitocondri umani è il CoQ10. I 10 si riferiscono al numero di ripetizioni di isoprene. CoQ10 è ubiquo nei tessuti umani, anche se il suo livello è variabile. Il livello di CoQ10 è il più alto negli organi con elevati livelli di metabolismo come il cuore, il rene e il fegato (114, 66,5 e 54,9 g / g rispettivamente), dove funge da molecola di trasferimento di energia. L’azione biochimica primaria di CoQ10 è come un cofattore nella catena di trasporto elettronico, nella serie di reazioni redox che sono coinvolte nella sintesi di adenosina trifosfato.

    Le funzioni cellulari

    Poiché la maggior parte delle funzioni cellulari dipendono da un’adeguata offerta di trifosfato di adenosina (ATP), CoQ10 è essenziale per la salute di quasi tutti i tessuti e gli organi umani. Il coenzima Q10 è uno degli antiossidanti lipidici più significativi, che impedisce la generazione di radicali liberi e modifiche di proteine, lipidi e DNA. In molte condizioni di malattia connesse con una maggiore generazione e l’azione di specie reattive di ossigeno (ROS), la concentrazione del coenzima Q10 nel corpo umano diminuisce e la carenza di coenzima Q10 porta alla disfunzione della catena respiratoria è dovuto alla produzione insufficiente di composti altamente energetici, che riducono l’efficienza delle cellule.

    Posted by Matej @ 11:48 am

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Wordpress website enhanced by true google 404